Venerdì, 01 Dicembre 2017 15:10

Giornata Mondiale per la lotta all’Aids

Croce Rossa: “Giovani poco consapevoli dei rischi. Anche quest’anno la CRI in campo online e in tutta Italia per sensibilizzare la popolazione giovanile”.

#Amabeneamasano, è il claim della campagna proposta dalla Croce Rossa Italiana in occasione del 1° dicembre, Giornata Mondiale per la lotta all’AIDS, che proseguirà fino a luglio 2018.

#sipartedaiprincipi: questo hashtag è il “cuore” pulsante dei prossimi Stati Generali della Croce Rossa Italiana su Principi e Valori Umanitari. Una tre giorni di informazione, formazione, aggiornamento e riflessione, alla luce della riorganizzazione delle attività relative all’Area IV. Dal 27 al 29 ottobre 2017 a Roma, prenderà vita un percorso che giungerà ad affrontare le sfide del futuro. 

Eletto con maggioranza assoluta a capo del più grande network umanitario del mondo

Francesco Rocca è il nuovo presidente della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, il network globale umanitario più grande del mondo. Eletto ad Antalya, in Turchia, al primo turno con la maggioranza assoluta dei voti (98 su 178 votanti), Rocca è il primo italiano a ricoprire la prestigiosa carica internazionale

Non solo solidale, ma anche buonissimo. Sarà la storica azienda Flamigni, pasticceria artigianale attiva sin dal 1930, a produrre il Panettone Solidale della Croce Rossa Italiana, ideato in occasione delle festività per supportare concretamente le attività quotidiane dei volontari CRI ovunque e per chiunque abbia bisogno di assistenza.

Inoltre, grazie alla propria vasta e radicata rete commerciale, la stessa Flamigni sosterrà e promuoverà attivamente il grande lavoro dei Comitati CRI su tutto il territorio.

L’altra novità del 2017 riguarda il ‘packaging’ del Panettone Solidale. Quest’anno, la confezione rappresenta un diretto richiamo alla grande missione di Umanità della Croce Rossa Italiana che, da più di un secolo, non conosce pausa: l’involucro, infatti, ricorda l’aspetto dei pacchi viveri che un tempo, in occasione di calamità o emergenze, i volontari CRI consegnavano a tutti coloro che avevano bisogno di un aiuto immediato. Una missione che, allora come oggi, la Croce Rossa Italiana e le sue migliaia di volontari, portano avanti con la stessa passione in favore di chi vive il dramma della povertà e dell’esclusione sociale.

 

Anche nel nostro Comitato di Corciano è possibile prenotarli, chiamando il numero 3386423380

Violenza sulle donne, Rocca (CRI): “Tendenza di una gravità inaudita. Le organizzazioni umanitarie riflettano su come rafforzare la parità di genere”

 

“E’ giunto il momento in cui gli uomini in primis parlino e scendano in campo, puntando il dito verso quelli del loro stesso sesso che usano violenza verso l’altra metà del genere umano. Troppo grave è la tendenza in corso, troppe notizie di cronaca, quotidianamente, ci mettono di fronte a una piaga in costante crescita: la violenza di genere. Bisogna sradicare nettamente qualunque forma di maschilismo e discriminazione. Rappresento la Croce Rossa Italiana, un’Associazione che, primo tra i suoi princìpi, ha quello dell’Umanità, ossia si adopera per prevenire e lenire in ogni circostanza le sofferenze, far rispettare la persona umana e proteggerne la vita e la salute. Senza alcuna distinzione di genere.

Lunedì, 19 Giugno 2017 16:10

Carestia Africa 2017

 

L’Africa sub-sahariana sta morendo di fame e di sete. È in corso, infatti, una delle più gravi crisi umanitarie degli ultimi decenni che ha ridotto alla disperazione milioni di persone nell’intera zona.

Nel marzo scorso le Nazioni Unite hanno fatto sapere che la carestia ha colpito oltre 20 milioni di persone tra Somalia, Yemen, Sud Sudan e Nord-Est Nigeria. A questi si vanno ad aggiungere 2,7 milioni di persone che hanno bisogno di assistenza umanitaria in Kenya, con un aumento del 46% in appena 6 mesi. Per non parlare delle cifre fornite dalle autorità dell’Etiopia che indicano in 5,6 milioni le persone che avranno bisogno di cibo e in 9,2 quelle che necessiteranno di acqua potabile. Oggi i dati potrebbero essere ancora più catastrofici.

La Croce Rossa Italiana, per sostenere gli appelli per l’emergenza Africa della Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, ha già messo a disposizione un fondo di trecentomila euro per contribuire alle attività di accesso all’acqua potabile, alla distribuzione degli aiuti alimentari e dei beni di prima necessità e ai programmi sanitari per migliorare lo stato nutrizionale dei bambini al di sotto dei 5 anni, potenziando anche i sistemi di screening dei casi di malnutrizione acuta e l’invio presso strutture mediche. Grazie al contributo della Croce Rossa, in molte zone è stato possibile installare impianti di trattamento delle acque, sostenere i servizi ospedalieri e di riabilitazione fisica e garantire cibo e beni di prima necessità a milioni di persone.

La gravità della situazione richiede tuttavia nuovi interventi. Nonostante la mobilitazione internazionale intere nazioni sono ancora in pericolo. Insieme a Croce Rossa Italiana puoi fare qualcosa di concreto in favore di milioni di persone che ora, proprio in questo momento, rischiano la vita.

 

Come Donare

Dona tramite bonifico bancario

Per soccorrere le popolazioni colpite dalla carestia e sostenere la nostra campagna si può utilizzare il conto corrente bancario della Croce Rossa Italiana,  con le seguenti coordinate:

B.C.C. di Roma, Agenzia 116 Ponte Galeria
IBAN: IT59M0832703240000000010004
Conto numero: 000000010004
BIC/SWIFT: ROMAITRR

Indicando la causale "Carestia Africa 2017"

Save

Mercoledì, 17 Maggio 2017 18:51

Come diventare sostenitore di Croce Rossa

Written by

I Sostenitori sono coloro che, manifestando adesione ai principi fondamentali di Croce rossa ed al suo statuto, versano la quota sociale annuale. Diventare Sostenitore della Croce Rossa Italiana, significa sostenere i Principi che ci caratterizzano e rendono il nostro Movimento unico al mondo. La quota associativa (16 euro annui) che viene corrisposta all’iscrizione e successivamente all’inizio di ciascun anno, serve a finanziare le attività del Comitato Locale di Corciano.

Tra le molte attività che svolgiamo e che contribuirai a sostenere vi sono:
• servizi trasporto infermi in convenzione e privati;
• servizio di assistenza a manifestazioni sportive ed altri eventi con grande affluenza di gente;
• corsi di formazione sanitaria (BLS, primo soccorso, Manovre disostruzione vie aeree pediatriche, …) alla popolazione, aziende e privati;
• attività di prevenzione ed educazione alla salute nel territorio e nelle scuole;
• assistenza alle persone senza fissa dimora  durante tutto l’anno;
• servizio consegna e distribuzione viveri alle fasce più deboli della popolazione;
• assistenza psicosociale alle persone che necessitano di supporto in seguito durante situazioni di emergenza;
• sportello d’Ascolto rivolto alle fasce più deboli della popolazione;
• interventi durante emergenze e calamità in tutta la nazione con l’ausilio di unità di soccorsi speciali;
• diffusione del Diritto Internazionale Umanitario e dei Principi di Croce Rossa;
• attività a favore dei bambini e dei giovani;
• attività di raccolta fondi destinati al finanziamento dei nostri progetti;
• attività di promozione;
…e tanto altro ancora!

Inoltre, diventando Sostenitore, potrai usufruire di promozioni ed agevolazioni sui nostri servizi. Le agevolazioni previste per i soci, a titolo personale e non cumulativo e per le sole persone fisiche sono:

- sconto 20% su tutti i trasporti sanitari;
- sconto 20% su corso BLSD;
- sconto 20% su corso MDVAPED;
- sconto 20% su corso Primo Soccorso;

Venerdì, 25 Settembre 2015 08:19

Terremoto Centro Italia

Continuano le attività della Croce Rossa Italiana. Impegnati 262 volontari e 90 mezzi. Operativa la DI.Coma.C

Nelle località colpite dal sisma, la Croce Rossa Italiana, in stretta collaborazione con la Protezione Civile, prosegue senza sosta le attività di supporto e sostegno alle popolazioni coinvolte dal sisma. Attualmente sono 262 gli operatori umanitari della CRI impegnati nelle località più colpite tra cui Amatrice e Accumoli, Pescara del Tronto, Arquata del Tronto. Secondo i dati forniti dalla Sala Operativa Nazionale della Croce Rossa, che coordina gli interventi, sono 90 i veicoli attualmente impiegati nell’emergenza tra cui decine di ambulanze, furgoni, fuoristrada, autocarri carichi di materiali e attrezzature. Posizionata al km 130 della via Salaria, è in funzione la Direzione di Comando e Controllo (Di.Coma.C) mobile, giunta dal Polo Logistico CRI di Avezzano.
Sono inoltre pienamente operative 2 cucine da campo CRI ad Amatrice e ad Accumoli. E’ inoltre in funzione al campo sportivo di Amatrice un PMA, posto medico avanzato, gestito da Croce Rossa a supporto del pronto soccorso locale.
La Croce Rossa è impegnata in attività di assistenza nei centri di accoglienza per le persone sfollate, supporto sanitario-logistico e distribuzione di generi di conforto, monitoraggio e censimento della popolazione. In alcuni punti di accoglienza i volontari svolgono attività di animazione per più piccoli.
Tra il personale in campo, anche le squadre di Croce Rossa di supporto psicologico, soccorsi speciali, unità cinofile, medici, infermieri e personale logistico. Operatori e volontari sono giunti da Lazio, Umbria, Abruzzo, Marche, Lombardia, Liguria, Piemonte, Veneto, Trentino Alto Adige, Toscana.

 

 

Per Donare

Per sostenere le popolazioni colpite dal devastante terremoto del 24 Agosto è possibile utilizzare il conto corrente attivato da Poste Italiane e Croce Rossa Italiana con le seguenti coordinate:

IBAN: IT38R0760103000000000900050
BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX
Beneficiario: Associazione della Croce Rossa Italiana
Causale: "Poste Italiane con Croce Rossa Italiana - Terremoto Centro Italia"
 
oppure utilizzare il conto corrente della Croce Rossa Italiana con le seguenti coordinate:
 
IBAN: IT40F0623003204000030631681
BIC/SWIFT: CRPPIT2P086
Beneficiario: Associazione della Croce Rossa Italiana
Causale: "Terremoto Centro Italia"

La donazione in denaro sarà interamente utilizzata da Croce Rossa Italiana per mettere a disposizione della popolazione derrate alimentari e beni di prima necessità che potremmo non avere immediatamente a disposizione nei nostri centri logistici, e per il mantenimento efficiente delle nostre  strutture di accoglienza,  potendo quindi rispondere prontamente ai bisogni che si manifestano di ora in ora.

Informazioni e contatti:
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Telefono: 06-5510
 
 
€. 20.403.305,89 raccolti al 26 aprile 2017