Work in progress al “Parco delle Fate”,

I lavori per la realizzazione del “Parco delle Fate” stanno per terminare!

Save

Notte Bianca del Trasimeno

Save

Corciano Comune Cardioprotetto

L’area salute del Comitato di Corciano ha sviluppato, nel corso del 2016, un ambizioso progetto denominato “Corciano Cardioprotetta” che mira sia a sensibilizzare i cittadini corcianesi sul tema della morte cardiaca improvvisa che a dotare il territorio del Comune di Corciano di Defibrillatori ad Accesso Pubblico ed a formare il maggior numero di cittadini alle manovre di rianimazione cardiopolmonare di base ed all’uso del defibrillatore semiautomatico esterno DAE.

Il progetto nasce da alcune considerazioni in ambito statistico poiché la European Resuscitation Council (E.R.C.), massimo organismo europeo per lo studio e la diffusione di linee guida in ambito di morte cardiaca improvvisa, ha determinato come annualmente il Italia muoiano circa 60.000 persone per tale patologia e pertanto, attualizzando il dato alla popolazione corcianese, siano 21 le persone che statisticamente potrebbero perdere la vita per arresto cardiaco all’interno del territorio comunale. Un ulteriore elemento è la necessità di intervento precoce, in caso di sviluppi tale patologia, condotto già dagli astanti sia con l’esecuzione di manovre di rianimazione cardio-polmonare di base che con l’uso del defibrillatore semiautomatico esterno poiché evidenze scientifiche hanno dimostrato che nei luoghi in cui la cultura del “buon samaritano” è diffusa le percentuali di sopravvivenza da arresto cardiaco extra ospedaliero sono notevolmente superiori rispetto alla media.

Pertanto gli obiettivi del progetto Corciano Cardioprotetta sono: la formazione del maggior numero di cittadino all’uso del defibrillatore ed all’esecuzione delle manovre di rianimazione cardio-polmonare di base e l’installazione del maggior numero di defibrillatori all’interno del territorio del comune e comunque in ragione di almeno 1 per frazione. Tali macchine andranno a costituire dei P.A.D. (“Defibrillatori ad Accesso Pubblico”) e pertanto saranno disponibili per chiunque si trovi ad intervenire in caso di morte cardiaca improvvisa 7 giorni su 7 e 24 ore al giorno. Il Comitato CRI di Corciano ha provveduto, con l’esecuzione di uno studio basato su specifici protocolli, all’individuazione dei punti di installazione e provvederà alla formazione dei cittadini grazie al suo team di istruttori FullD specificamente formati.


PRESS

Il progetto Corciano Cardioprotetta spicca il volo: inaugurata la prima colonnina salvavita

Diciassette nuove colonnine salvavita oltre ai defibrillatori già attivi nelle strutture sportive del territorio comunale. Il progetto “Corciano Cardioprotetta” è avanzato di un nuovo tassello sabato mattina 25 febbraio con l’inaugurazione del primo dispositivo il cui utilizzo è destinato non solo agli operatori sanitari o medici, ma a tutti i cittadini. Il nuovo defibrillatore si trova nel centro storico proprio a fianco dell’ingresso del Palazzo Comunale. Leggi Tutto

Inaugurazione della prima colonnina salvavita del progetto ‘Corciano Cardioprotetta’

“E’ un passo avanti per la piena attuazione di un disegno che vedrà Corciano non solo come città cardioprotetta, ma anche cardioformata. Sabato mattina metteremo un tassello importante in questa direzione”. L’assessore all’associazionismo di Corciano, Luca Terradura, con soddisfazione annuncia la presentazione, sabato 25 febbraio alle 11,00 nella Sala del Consiglio “Alessandro Truffarelli”, del progetto “Corciano Cardioprotetta” curato dalla Croce Rossa Italiana – comitato di Corciano, in sinergia con il Comune. Oltre agli amministratori comunali saranno presenti Mirko Pallotti, Presidente del comitato locale della CRI e Matteo Bellucci, il medico che ha ideato e scritto tutti i passaggi di questo percorso considerevole. Leggi Tutto

 

Per Sostenere questo progetto


IBAN: IT 42 R 033590 16001 00000133815
Beneficiario: Croce Rossa Italiana Comitato di Corciano
Causale: “Corciano – Comune Cardioprotetto”
 

Informazioni e contatti:
email: amministrazione@cricorciano.it – Telefono: 075.6977126

 

Save

Save

Save

Dona il 5xmille

Tutte le nostre attività sul territorio (e non solo) sono svolte esclusivamente da personale volontario e senza finanziamenti esterni: sostieni il nostro lavoro col tuo contributo!

Per essere sempre informato su cosa facciamo, seguici su www.cricorciano.it  o sulla nostra pagina facebook.

 

COME DONARE:

 

Nella dichiarazione dei redditi troverai lo spazio per la “scelta della destinazione del 5×1000 dell’IRPEF”

 

Firma e inserisci il codice Fiscale del Comitato  di Corciano della Croce Rossa Italiana: 94149620547, nel riquadro destinato al “sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative”.

 

Grazie!

 

Save

Save

A luglio l’inaugurazione del “Parco della Fate”

A luglio l’inaugurazione del “Parco della Fate”: unico nel suo genere è uno dei pochi in Italia Eventi a Roma

Garantire il diritto al gioco a tutti i bambini, facendo in modo che i piccoli dotati di diverse abilità possano divertirsi insieme agli altri, promuovendo un percorso di educazione alla diversità utile per tutti. A partire da questi presupposti la  Croce Rossa Italiana, comitato di Corciano, ha avviato il progetto di un parco inclusivo, ovvero privo di barriere architettoniche, dove verranno installati giochi accessibili a tutti e fruibili anche da bambini in carrozzella, ipovedenti e con disabilità motoria lieve. Denominato “Parco delle Fate” verrà realizzato nel quartiere del Girasole – San Mariano ed avrà in dotazione un’altalena con cesto e pavimento antitrauma, una giostrina  e il “Percorso per un Sorriso”.

La Croce Rossa ha incardinato questo percorso, patrocinato dal Comune, in uno step precedente nel quale l’ente aveva raccolto la sollecitazione di una mamma, definita “super mamma” dall’assessore Lorenzo Pierotti, e già lo scorso anno nell’area verde comunale del quartiere, in sinergia con Fiadda Onlus, Ginnastica Perusia e l’associazione Uno in più, era stato possibile installare un’altalena con pavimento antitrauma ed il Pannello Gioco sonoro.  “La nostra idea – spiega il presidente del comitato locale della CRI corcianese Mirco Pallotti – è creare un luogo magico dove tutti i bambini possano ridere, giocare e divertirsi insieme.

In Italia, attualmente, ci sono circa trenta parchi inclusivi, ma nella nostra regione questo sarà il primo ad essere inaugurato. Possiamo ufficializzare che la cerimonia si terrà a luglio, i giochi necessari sono già stati ordinati, occorre soltanto montarli. Grazie al Comune che ha patrocinato un’iniziativa alla quale ha contribuito l’Associazione ‘Bisto c’è’ e la  Filarmonica di Solomeo, oltre alla comunità”. Per incrementare il parco ed anzi, secondo le intenzioni della Croce Rossa, fare in modo che ce ne possano essere altri sul territorio, la Croce Rossa  invita a proseguire la raccolta fondi (l’ultima occasione pubblica era stata durante la XXXIX settimana Sanmarianese – ndr).

Potrebbe interessarti: http://www.perugiatoday.it/eventi/parco-fate-inaugurazione-primo-luglio-2017-corciano.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PerugiaToday/100142986753754

Save

Carestia Africa 2017

 

L’Africa sub-sahariana sta morendo di fame e di sete. È in corso, infatti, una delle più gravi crisi umanitarie degli ultimi decenni che ha ridotto alla disperazione milioni di persone nell’intera zona.

Nel marzo scorso le Nazioni Unite hanno fatto sapere che la carestia ha colpito oltre 20 milioni di persone tra Somalia, Yemen, Sud Sudan e Nord-Est Nigeria. A questi si vanno ad aggiungere 2,7 milioni di persone che hanno bisogno di assistenza umanitaria in Kenya, con un aumento del 46% in appena 6 mesi. Per non parlare delle cifre fornite dalle autorità dell’Etiopia che indicano in 5,6 milioni le persone che avranno bisogno di cibo e in 9,2 quelle che necessiteranno di acqua potabile. Oggi i dati potrebbero essere ancora più catastrofici.

La Croce Rossa Italiana, per sostenere gli appelli per l’emergenza Africa della Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, ha già messo a disposizione un fondo di trecentomila euro per contribuire alle attività di accesso all’acqua potabile, alla distribuzione degli aiuti alimentari e dei beni di prima necessità e ai programmi sanitari per migliorare lo stato nutrizionale dei bambini al di sotto dei 5 anni, potenziando anche i sistemi di screening dei casi di malnutrizione acuta e l’invio presso strutture mediche. Grazie al contributo della Croce Rossa, in molte zone è stato possibile installare impianti di trattamento delle acque, sostenere i servizi ospedalieri e di riabilitazione fisica e garantire cibo e beni di prima necessità a milioni di persone.

La gravità della situazione richiede tuttavia nuovi interventi. Nonostante la mobilitazione internazionale intere nazioni sono ancora in pericolo. Insieme a Croce Rossa Italiana puoi fare qualcosa di concreto in favore di milioni di persone che ora, proprio in questo momento, rischiano la vita.

 

Come Donare

Dona tramite bonifico bancario

Per soccorrere le popolazioni colpite dalla carestia e sostenere la nostra campagna si può utilizzare il conto corrente bancario della Croce Rossa Italiana,  con le seguenti coordinate:

B.C.C. di Roma, Agenzia 116 Ponte Galeria
IBAN: IT59M0832703240000000010004
Conto numero: 000000010004
BIC/SWIFT: ROMAITRR

Indicando la causale “Carestia Africa 2017”

Save

aCRImercato 2017

L’aCRImercato si svolgerà presso il castello di Pieve del Vescovo a Corciano dal 24 al 25 giugno. La II edizione della mostra mercato enogastronomica e di prodotti artigianali locali, che prevede anche un allestimento medievale, nasce dall’idea di far crescere la conoscenza degli alimenti primari della nostra alimentazione, ovvero far conoscere una varietà di prodotti che siano al contempo di alta qualità, di gusto e salutari. Far maturare una scelta consapevole nell’acquisto dei prodotti che usiamo quotidianamente è il principale obiettivo.

Ai prodotti alimentari si affiancheranno prodotti artigianali realizzati da mani sapienti che riuporteranno alla mente le nostre origini e le tradizioni rurali. Se l’anno scorso, con i fondi raccolti durante l’aCRImercato si è riusciti ad avviare il progetto Corciano un “Comune Cardioprotetto” – che ha visto il posizionamento della prima colonna con defibrillatore nel territorio del comune di Corciano – quest’anno c’è un nuovo obiettivo sicuramente non meno ambizioso e fortemente rispondente al contesto che stiamo vivendo in questo momento.

L’evento, realizzato quest’anno dalla C.R.I. di Corciano, ha la finalità di raccogliere fondi per implementare le risorse tecnologiche e strumentali atte a salvaguardare la vita dei cittadini in situazioni di calamità naturali.
Ed è per questo che quest’annoi proventi saranno destinati  all’acquisto di materiale da impiegare in modo tempestivo alla  salvaguardia di vite umane.

Save

A luglio il “Parco delle Fate”

C.R.I. Corciano: obiettivo raggiunto, a luglio si inaugurerà il “Parco delle Fate”

Domenica si è conclusa a San Mariano la XXXIX settimana Sanmarianese alla quale i volontari della Croce Rossa Comitato di Corciano sono stati presenti per un’importante raccolta fondi, pesca di beneficenza e raccolta quote Sostenitori C.R.I. destinati alla realizzazione del “Parco delle Fate”. Il Parco delle Fate è un parco inclusivo dove tutti i bambini, anche quelli in carrozzina, potranno giocare insieme e verrà realizzato nel quartiere del Girasole – San Mariano e sarà costituito da tre giochi: un’altalena con cesto e pavimento antitrauma, una giostrina e un “Percorso per un Sorriso”.

Si prevede l’inaugurazione nel mese di luglio p.v. Il Comitato C.R.I. di Corciano ringrazia di cuore le associazioni “Bisto c’è” e la “Filarmonica di Solomeo” per aver creduto e sostenuto con grande generosità il progetto. Ringrazia, inoltre, tutta la popolazione che ha contribuito in varie forme perché si potesse insieme raggiungere questo traguardo. Si continua la raccolta fondi, con le quote Sostenitori CRI, fino al raggiungimento totale della cifra necessaria per le realizzazione e l’ istallazione del Parco.

Per informazioni Consigliere Milva Bricca milva.bricca@cricorciano.it

Save

Finalità

FARE DI PIU’, FARE MEGLIO ED OTTENERE UN MAGGIORE IMPATTO

Gli Obiettivi strategici 2020 della Croce Rossa Italiana sono basati sull’analisi delle necessità e delle vulnerabilità delle comunità che quotidianamente serviamo e sono ispirati ai nostri Principi Fondamentali e Valori Umanitari. Essi identificano le priorità umanitarie dell’Associazione, a tutti i livelli, e riflettono l’impegno di soci, volontari ed operatori CRI a prevenire e alleviare la sofferenza umana, contribuire al mantenimento e alla promozione della dignità umana e di una cultura della non violenza e della pace. Formulati in linea con la Strategia 2020 della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, essi forniscono quindi il quadro strategico di riferimento che guiderà l’azione della Croce Rossa Italiana verso il 2020. L’adozione dei sei Obiettivi Strategici 2020 s’inserisce nell’ambito del processo di costruzione di una Società Nazionale più forte. Alla base di una Croce Rossa Italiana più forte vi è una rete capillare di unità territoriali che vogliono “fare di più, fare meglio ed ottenere un maggiore impatto”, operando in maniera trasparente nei confronti dei beneficiari e fornendo servizi affidabili, concepiti all’interno di un piano strategico basato sull’analisi dei bisogni e delle vulnerabilità della comunità alla quale rivolgono il loro operato, e tenendo in considerazione le capacità e le risorse che possono essere ottenute in maniera sostenibile. Le unità territoriali servono le rispettive comunità dall’interno, grazie all’azione quotidiana organizzata di volontari che hanno scelto di aderire al Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e ai Principi Fondamentali e Valori Umanitari, che conoscono e condividono gli indirizzi e gli obiettivi strategici della propria Società Nazionale e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

 

 

FORMAZIONE FULL-D (Uso del Defibrillatore)

I corsi di formazione per l’uso del defibrillatore semiautomatico esterno D.A.E. in ambito extra-ospedaliero su paziente adulto e pediatrico (BLSD + pBLSD) è realizzato in collaborazione con il Centro di Formazione Regionale CRI Umbria ed a seguito di accreditamento presso la Centrale Operativa Unica Regionale 118 dell’Umbria.

I corsi sono rivolti sia a personale sanitario che laico e permettono di conseguire, a seguito del superamento di uno specifico esame, dell’abilitazione all’uso del Defibrillatore. Il Comitato di Corciano provvede anche all’effettuazione di corsi di aggiornamento al fine del mantenimento dell’autorizzazione alluso del DAE. Il personale docente è composto da Istruttori Nazionali Full-D CRI.